ecommerce sicuri

E commerce sicuri: dove acquistare

Una delle principali preoccupazioni degli utenti che vorrebbero acquistare prodotti online è certamente se si sta affidando ad e commerce sicuri, o se sta rischiando una frode online o una truffa!Come riconoscere gli ecommerce sicuri?

È bene sottolineare che la percentuale di frodi online è solo dello 0,3. Cioè solo 3 volte ogni 1.000 acquisti si registrano dei problemi per i clienti consumatori. Comunque prima di affidarsi ad un sito per l’acquisto di beni e servizi è utile verificare alcuni dettagli.

Ecommerce sicuri: come riconoscerli

Tutti i siti devono infatti fornire chiaramente le seguenti informazioni.

  • dati societari: ovvero, la partita IVA, la ragione sociale, le informazioni di contatto, ed in particolare un numero di telefono fisso, un indirizzo fisico e un indirizzo e-mail.
  • contatti e-mail e/o telefonici del servizio clienti.
  • condizioni di vendita: è opportuno che ponete particolare attenzione alle informazioni relative al Pagamento e Spedizione. Dovete verificare se il sito offre diverse possibilità di pagamento oltre alla carta di credito. Devono essere descritte chiaramente tutte le procedura per i Resi e i Recessi.
  • modalità di consegna e fatturazione
  • sistemi adottati dall’azienda per la sicurezza dei dati e delle transazioni
  • esplicite informazioni sui prodotti o servizi offerti
  • chiari prezzi dei prodotti o servizi offerti
  • informative sulla Privacy e sui Cookies.

ecommerce sicuriSe tutte queste informazioni non fossero facilmente reperibili oppure poco chiare occorre fare un’ulteriore verifica più approfondita sul venditore.

Ulteriori raccomandazioni, non fidatevi ciecamente dei prezzi stracciati. Anche se su internet si riescono a fare nella maggior parte delle volte degli ottimi affari, è sempre buona norma accertarsi che i prezzi siano proporzionati al valore del prodotto. Infine, provate a cercare il parere di altri consumatori sul prodotto che intendete acquistare, o sul sito da cui intendete acquistare. Il 90% degli utenti si basa proprio sui pareri di consumatori che hanno si sono già affidati al negozio in questione per i propri acquisti.

Questo vademecum è utile per non rischiare di incappare in truffe nel vostro shopping on line.

article marketing strategico

Article Marketing strategico

Article marketing strategico in cosa consiste questa strategia di promozione? Come attuarla al meglio e le differenze con il comunicato stampa? Si tratta di strategie di marketing volte a creare popolarità on line per il tuo sito web e per far crescere la qualità e la quantità di link e menzioni verso il tuo progetto web azienda.

Qual’è però la differenza tra comunicato stampa e l’article marketing strategico? Iniziamo con una distinzione tra comunicato stampa e article marketing strategico. Entrambi sono pubblicazioni volte a parlare della propria azienda o servizio. Tra i due formati di diffusione ci sono però alcune distinzioni fondamentali da tenere in considerazione nella fase di stesura del nostro testo informativo.

Comunicato stampa web

Con comunicato stampa web si intende una comunicazione pubblicata sul web che riguarda una notizia, una novità o un evento. La caratteristica principale di questo strumento è appunto l’elemento di novità della comunicazione che si va a fornire agli utenti. Si potrebbe trattare della messa on line di un nuovo sito, del rebranding di un’azienda, della comunicazione di un evento e così via.

Article marketing strategico

L’article marketing si rivolge direttamente agli utentiarticle marketing strategico finali. Alcuni siti che si dedicano all’attività di article marketing prevedono la revisione del testo da parte dei loro giornalisti o webmaster. Questi si occupano di filtrare gli articoli che non rispettano le linee guida. Quando si scrive per l’article marketing il focus sono i lettori.  L’articolo ha il doppio scopo di dare un servizio informativo e quello di generare della link popularity. Cioè di creare un link al proprio sito aziendale che provenga da altri siti di qualità. Così facendo aumenta il valore agli occhi dei motori di ricerca e migliora i posizionamenti nei risultati organici.

L’article marketing esige l’esclusiva: ogni portale richiede un articolo inedito; questo per evitare i contenuti duplicati che sono visti in modo negativo dai motori di ricerca. Per attuare un buon piano di article marketing, quindi bisogna selezionare con la massima cura il portale a cui inviare l’articolo. Ne esistono di molti tipi diversi, ce ne sono di generalisti e di specifici per ogni settore.

L’article marketing  strategico è uno dei numerosi servizi offerti da Wd Web Design. Contattaci per saperne di più e concordare insieme la strategia migliore per il tuo business.

PMI e social

PMI e social

PMI e social. Per realizzare una comunicazione efficace è bene aver chiaro che il mercato è cambiato e cambia in modo sempre più rapido e profondo.

Intanto è cambiato il modo dei clienti di informarsi e di acquistare, così come i loro comportamenti di decisione e di acquisto.
Questo per vari motivi, ma sopratutto perché il potenziale cliente è più informato; è maggiormente tecnologico-digitale e sempre connesso ai social.

Per le piccole e medie imprese la comunicazione viaggia sui social

Il consumatore finale in sempre più ampie fasce di età e condizioni socioeconomiche è diventato più sensibile al; prezzo e utilizzatore di dispositivi per la comunicazione mobile e digitale (smartphone, tablet) per ricevere informazioni da più fonti; pareri e valutazioni dalle proprie reti sociali.
La comunicazione deve dunque essere sempre più digitale, mobile e social se si vuole restare sul mercato.

PMI e socialQuesto messaggio sembra sia recepito anche dalle PMI. Ciò che emerge dalla 18esima edizione dello studio Local Commerce Monitor svolto in Gran Bretagna da BIA/Kelsey è infatti che PMI e social sono oramai strettamente collegate.
Solo in Europa circa il 74,5% del totale delle PMI utilizza i social; una percentuale aumentata di quasi tre punti rispetto all’anno scorso, quando ad utilizzare questa vetrina era solo il 71,7% delle imprese.

Anche in Italia, secondo un’indagine della società di consulenza Global Strategy, le aziende presenti sui social network sono; il 46%, per un trend in ritardo a livello europeo ma senza dubbio in ascesa se confrontato con gli anni precedenti. In particolare i social più utilizzati dalle PMI sono:

  • Facebook, re dei social per eccellenza, con il 55,1% delle preferenze.
  •  Linkedin segue con il 31%
  •  Twitter
  • Instagram e Pinterest.

Quest’ultime vengono utilizzate sopratutto per la particolare attenzione all’aspetto emozionale della comunicazione. Utilizzato largamente da quasi tutte le imprese Facebook Ads.
I social sono diventati la piattaforma di riferimento delle PMI per la pubblicità sia in termini di utilizzo sia in termini di investimenti, perché “convenienti e user friendly”.

Oggi, quindi essere in Internet con il sito web è una necessità. La semplice presenza non basta: la comunicazione va gestita e curata con strategia. Attenzione e costanza per ottenere risultati, ottimizzare l’investimento e minimizzare i rischi.
Se vuoi essere sicuro del tuo investimento, rivolgiti ad una Web Agency, noi di WD Web Design da decenni nel settore saremo lieti di indicarti le giuste strategie!

commercio elettronico

Commercio elettronico: la forma di guadagno più affermata del web

L’e-commerce, o sito di commercio elettronico è la forma di guadagno online più affermata del web. Che cos’è un e-commerce, o sito di commercio elettronico, ormai lo sappiamo tutti; si tratta di un sito web per vendere online. I primi e-commerce sono stati creati oltre 15 anni fa da veri e propri pionieri del settore; che col passare del tempo hanno visto cambiare le regole utili a farne degli e-commerce di successo.

Web marketing per il commercio elettronico

Il web marketing oggi è la soluzione trasformare un e-commerce sconosciuto in un sito che genera vendite, utenti soddisfatti e clienti fidelizzati.
Perché questo avvenga è fondamentale conoscere le strategie di base per costruire una campagna di web marketing valida e di successo. Soprattutto nel caso della vendita online è di fondamentale importanza attrarre un pubblico adatto e coerente. La clientela giusta è quella interessata davvero ai prodotti e pronta a valutare l’acquisto di essi.

Una campagna di web marketing per il commercio elettronico comprende diversi fattori da considerare per essere realizzata al meglio.

Logo e reputazione

commercio elettronico Il primo passo è stabilire quali siano i significati e le emozioni che si vogliono comunicare all’utenza quando guarda, visita, e sente parlare del proprio sito e-commerce. Questo passo è fondamentale per distinguersi nel mare di offerte che il web, con il suo enorme sviluppo, offre. Essere caratterizzati da un significato ben preciso, che esalti i propri punti di forza, è il primo passo per il successo commerciale sulla rete. Inoltre, bisogna assolutamente lavorare sulla propria reputazione online.

Per reputazione online intendo tutte le qualità, percepite dagli utenti, relative all’ e-commerce e al proprio brand. Nella reputazione online sono da considerare anche le recensioni e i giudizi che gli utenti e i clienti esprimono sull’azienda, sui prodotti e sul commercio elettronico in generale. Generalmente, oggi, si pensa che la reputazione online sia associata all’utilizzo dei soli social network, ma non è così. La reputazione online è molto più complessa da gestire. Spesso agenzie web specializzate lavorano molto e nel tempo per creare una reputazione online eccellente o per migliorare una reputazione rovinata.

Pubblicità online

Il secondo fattore determinante in una campagna di web marketing per un sito e-commerce è la pubblicità online. Gli obiettivi della pubblicità, nella vendita online, sono di 3 tipi:

• far conoscere il sito ad utenti nuovi;
• acquisire nuova clientela;
• far ritornare i visitatori occasionali;

La maggioranza delle aziende quando commissiona una pubblicità online vuole tutto e subito.

Ma questo non è possibile! Da studi fatti, è stato dimostrato che un utente online prima di fare un acquisto deve fidarsi del sito e dell’azienda, e prima di effettuare un acquisto ritorna sul sito varie volte, cliccando sulla pubblicità. Quindi, una campagna pubblicitaria sul web non deve essere mai mordi e fuggi, ma deve essere strutturata e progettata per durare un tempo sufficiente a creare fiducia nel consumatore.

Posizionamento nei motori di ricerca

Questo fattore è il più importante nel lungo periodo. La maggioranza delle aziende è convinta che sia sufficiente una buona ottimizzazione del codice per arrivare subito in alto nelle ricerche di Google. Non è cosi, per un posizionamento nei motori di ricerca nelle prime pagine stabile è necessario un lungo e continuo lavoro. Oggi, l’ottimizzazione delle pagine è solo un fattore del SEO, e a detta di alcuni, anche il meno determinante per risultati importanti. Per ottenere risultati rilevanti e posizioni eccellenti nelle ricerca di Google, bisogna effettuare una campagna di SEO avanzata. Dove la base rimane l’ottimizzazione delle pagine, ma vengono effettuate diverse operazioni altrettanto importanti.

Distinguersi nelle vendite on-line

Distinguersi nelle vendite on-line

Come distinguersi nelle vendite on-line? È la domanda più importante che ogni proprietario di un e-commerce dovrebbe porsi. Distinguersi per emergere, ma sopratutto perché venga scelta la nostra azienda, i nostri prodotti al posto di qualunque altra.

Distinguersi nelle vendite on-line, come fare?

Cosa fare allora per creare una qualche distinzione, per portare gli utenti ad effettuare i loro acquisti sul nostro e-commerce?

distinguersi con le vendite on linePrima di tutto è necessario creare un brand unico, dalla forte identità. Sicuramente il richiamo ad un brand forte è alto, e le grandi aziende già affermate nell’offline sono di certo avvantaggiate. Tuttavia in Internet, come nell’ offline del resto, esiste un altro mezzo per farsi conoscere e riconoscere: il “passaparola“. È così che molti siti di medie o piccole dimensioni riescono a mantenersi nel business online.

Se un utente avrà acquistato già su un sito e la sua esperienza sarà stata positiva, sarà più facile che decida di affidarsi nuovamente allo stesso e-shop. Piuttosto che impegnarsi nella faticosa ricerca di un altro sito soddisfacente che gli offra lo stesso prodotto.

Altro aspetto se si vuole competere e distinguersi nelle vendite on-line, riguarda il saper rivolgersi ad un settore ben specifico. In tal modo sarà possibile individuare una propria nicchia di mercato in cui potersi distinguere.

Al confronto con i grandi marchi che vendono di tutto, vincerà sempre il loro brand. Ma su un settore specifico si hanno maggiori possibilità di emergere per la qualità dei servizi o prodotti offerti.

Altra scelta importante deve essere quella di fornire soluzioni. Proporre non solo prodotti ma vendere soluzioni, vantaggi. Informazioni precise e facili da comprendere. Policy in materia di privacy che non lascino dubbi. Spiegazioni semplici da mettere in pratica sul metodo di pagamento.

Occorre essere chiari su ciò che si può o non si può trovare su quel sito.

In tal modo si riuscirà a fidelizzare gli utenti. Che potranno contare su un punto di riferimento sicuro per i propri interessi.

Infine, proponete solo contenuti originali e di qualità. Utilizzando certamente un linguaggio comprensibile. Curate la descrizione di ciascun prodotto. Siate chiari e non omettete nulla. Aggiungete immagini e video che possano specificare meglio certi dettagli, così da fornire agli utenti tutto ciò di cui hanno bisogno in fase di decisione.

Nulla può essere improvvisato, nulla può essere lasciato al caso!

Richiedi una consulenza gratuita e senza impegno!

Salva

Aumentare il tasso di conversione di un sito

Aumentare il tasso di conversione di un sito

Chiunque possieda un sito e-commerce sa quanto sia difficile convertire un semplice visitatore in cliente. Per farlo, per far aumentare il tasso di conversione di un sito, ci sono però dei passaggi da seguire:

Aumentare il tasso di conversione di un sito: migliorare il traffico “profilato”

Ovvero se siete dei rivenditori di arredamento e sedie da ufficio e vi arriva sul sito un utente che invece ricerca sedie da giardino, sicuramente avrete sprecato le vostre risorse per un pubblico troppo generico.

 Migliorare l’esperienza di navigazione

La così detta User-Experience è fondamentale. È vero che sono più numerosi i giovani internauti; ma occorre sempre tener presente che il web, il vostro sito, potrebbero essere visitati anche da un pubblico con scarse competenze di navigazione.

Per cui il vostro e-commerce deve presentare passaggi semplificati. Deve essere chiaro. Deve permettere un agile spostamento tra le pagine. Deve presentare informazioni chiare, ben strutturate e sintetiche.
Anche un semplice avviso può far scappare l’utente. E, può verificarsi un aumentare della frequenza di rimbalzo o di abbandono del carrello.

Molto importante è anche la navigazione da dispositivi mobili, che negli ultimi 2 anni hanno sorpassato in numero quelli da desktop. I siti andrebbero progettati con il paradigma Mobile-first, ovvero si ragiona sulla progettazione come se il sito fosse usato solo da utenti smartphone e tablet per poi espandere la grafica sui dispositivi di fascia superiore. In questo modo porremo una maggiore attenzione ad una ampissima fetta di utenti.

 Sfruttare le micro conversioni ed i funnel di vendita

Aumentare il tasso di conversione di un sitoÈ vero, l’azione di acquisto è una conversione, ed è quella che più vi importa. Ma anche una raccolta contatto (lead), una iscrizione alla newsletter, un like alla pagina Facebook sono anch’ esse conversioni, seppur di minore entità (micro conversioni).
Spesso l’utente non ha l’umore di acquistare in quel preciso momento, vuole informarsi, fare i calcoli, confrontare prezzi, etc. Non è pronto per fare il passo finale, ma magari è disposto, con la giusta comunicazione a fornire dei dati in attesa di maggiori sviluppi.
I contatti hanno un valore prezioso per una azienda. E’ possibile fidelizzare, offrire scontistiche e gadget, coccolarli e guidarli in un imbuto (funnel di vendita) che li porterà pian piano verso il processo finale, ossia l’acquisto.

Incrementare/migliorare la propria reputazione online.

E’ risaputo, qualsivoglia tipologia di utente prima di effettuare l’acquisto passa in rassegna il web. Passaggio utile per scegliere il “miglior” rivenditore. Per conoscere gli eventuali commenti presenti sul prodotto/brand/sito.
Ci rendiamo allora conto quanto la web reputation sia di vitale importanza per convincere il cliente ad effettuare l’azione proprio sul nostro e-commerce. Quanto essa oggi rappresenti uno dei cardini del web, poiché gli internauti hanno la voce e la forza per poter decidere di non comprare più da te e di farlo sapere con un tam-tam velocissimo.

Per ottenere realmente i risultati attesi da un sito e-commerce, per monitorare seriamente anche la propria comunicazione online, è consigliabile affidarsi a degli esperti di settore.

Agenzie in grado di realizzare siti belli esteticamente ma anche facili da usare. In grado di aumentare il tasso di conversione di un sito e di conseguenza i vostri rendimenti. Un’agenzia attenta alla giusta comunicazione sulla base dei tuoi prodotti e della tua filosofia aziendale!

Contattaci per richiedere maggiori informazioni!

Salva

Salva

consulenza e-commerce

Consulenza e-commerce, perché è importante

Il commercio online attualmente offre grandi potenzialità di business per le aziende, grandi o piccole che siano. Sopratutto quando associato al Social Commerce. Ciò che può fare la differenza tra l’essere semplicemente online e riuscire effettivamente a vendere ed a ottenere contatti utili è certamente una consulenza e-commerce professionale. Vediamo perché è importante rivolgersi a professionisti del settore web per avviare una strategia completa. Rivolgersi ad una agenzia specializzata può fare la differenza tra un progetto serio e vincente ed un tentativo mal riuscito di sbancare la rete con i propri prodotti o servizi.

Perché richiedere una consulenza e-commerce

Sicuramente molti di voi pensano che non sia necessario. In fondo il web mette a disposizione dell’utente mediamente esperto strumenti, anche gratuiti, per “provare” a realizzare in autonomia un sito tecnicamente usufruibile.

consulenza e-commerce E tutto ciò è materia di studio, aggiornamento e molto altro di cui si occupano appunto le agenzie di web marketing.

Richiedere una consulenza e-commerce vi permetterà di curare ogni aspetto del Vostro business online. Definendo anche una strategia di ottimizzazione e monitoraggio costante. Ma anche di usufruire di una serie di attività che afferiscono al Web Marketing: SEO, SEM, SMM e Web Analysis. Solo per citarne alcune. Che sicuramente annullano il rischio di vanificare il proprio investimento e permettono di raggiungere l’obiettivo finale. Traducibile in una Conversion Rate.

Per avere dei riscontri concreti, la miglior cosa che possiate fare è mettervi direttamente in contatto con un’agenzia di Web Marketing. E farvi esporre nel concreto i servizi con cui lanciare al successo il vostro business on line.

Noi di WD Web Design abbiamo seguito la creazione di numerosi siti e-commerce. Abbiamo 15 anni di esperienza nel settore del web marketing. Siamo dunque in grado di proporre le migliori strategie e soluzioni per il vostro commercio elettronico!

Inoltre, avrete a disposizione un costante supporto tecnico dedicato, scoprite chi siamo e cosa possiamo fare per voi!

e-Commerce di successo

E-Commerce di successo

Ormai, al giorno d’oggi, possedere un’e-Commerce di successo e affidabile è un fattore chiave per la sopravvivenza delle piccole e medie imprese. Anche e soprattutto quelle tradizionali. A dimostrare l’importanza della relazione tra Pmi ed e-Commerce di successo ci sono molti dati e ricerche. È emerso che in Italia, il la maggior parte dei consumatori preferisce fare acquisti presso un rivenditore che consente l’acquisto online. La possibilità di ritirare la merce in negozio è ancora molto in voga e apprezzata. Una bella fetta dei consumatori preferisce comprare online e riconsegnare nel punto vendita in caso di eventuali resi.

I clienti preferiscono i fornitori abituali

Le aziende devono sviluppare una strategia di marketing che consenta ai loro clienti di raggiungere i prodotti da qualunque dispositivo. E in qualsiasi momento della giornata. Per fare ciò è fondamentale possedere un e-Commerce di successo ben organizzato. Al centro dell’attenzione ci dovrà essere ovviamente il cliente. Ogni volta che si deve fare un nuovo acquisto, il cliente passa prima dal suo fornitore abituale. Solo se non troverà ciò che cerca visiterà altri siti.

e-Commerce di successoLa fidelizzazione del cliente passa attraverso delle buone pratiche di customer care e una buona usabilità del sito web.
Se si analizzano le attività di navigazione sui siti di e-Commerce, i risultati sono chiari.  Notiamo che i visitatori, nel momento in cui decidono di comprare un prodotto, visitano direttamente prima i siti di e-commerce in cui hanno già acquistato qualcosa. Se poi si tratta di un oggetto non disponibile, vanno sui motori di ricerca per cercare alternative a ciò che già conoscono.
Inoltre, se trovano ciò che stanno cercando su un e-shop conosciuto, non cercano neanche comparazione con i concorrenti. Economicamente tutto ciò potrebbe risultare sbagliato, ma psicologicamente è molto più semplice acquistare da chi già si conosce.

Una buona regola per un e-Commerce di successo può dunque essere questa: se trattiamo bene il nostro cliente, questi non ci abbandonerà!

concorrenza on line

Concorrenza on line il vantaggio di conoscere i tuoi concorrenti

La concorrenza on line si divide tra diverse realtà: aziende, associazioni, enti, singole persone o anonimi sul Web che si inseriscono nel mercato di nostro interesse.Per far valere la propria presenza on line in un determinato settore d’interesse occorre studiare bene il mercato nel quale ci andiamo a inserire. Prima di partire con un progetto on line ci sono alcuni aspetti da analizzare con cura.  Tra gli aspetti preliminari più importanti prima di cominciare un business c’è quello di conoscere il quadro nel quale vogliamo inserirci e la concorrenza on line.

Conoscere l’offerta dei concorrenti è importante per cercare il vantaggio competitivo sul Web

concorrenza on lineConoscere la propria concorrenza ” tradizionale” (off line) non basta a conoscere il mercato. Le aziende che operano on line sono sempre di più e occorre studiare bene anche quelle realtà. Ogni azienda conosce i suoi concorrenti. Spesso si ritiene che le entità concorrenti nel mondo reale lo siano anche online. Ma non è sempre cosi. Ci sono delle differenze da tenere in considerazione.

Concorrenza on line

I concorrenti online non sono quasi mai gli stessi del mondo offline. Le motivazioni possono essere varie. Questa considerazione è un importante punto di partenza per l’identificazione degli altri player del mercato web di nostro interesse, per comprendere in che contesto ci vogliamo inserire, e come siamo posizionati rispetto ad altri. Capita anche che concorrenti conosciuti per certe caratteristiche, ne abbiano diverse sul Web. Occorre farsi un quadro di come si presentano gli altri, con quali servizi e proposte e con quale immagine. Spesso si riscontra una differenza di offerta tra il catalogo off line e quello on line. Per la scarsa sensibilità verso il Web, anche l’immagine può risultare diversa.

Nel nostro servizio Pay for Sale è compresa un’accurata analisi della concorrenza on line e offline con una conclusione che permette di stabilire la giusta strategia di web marketing per ogni cliente e portare la vendita on line al successo. Contattaci per maggiore informazioni e visita anche il nostro sito www.wdwebdesign.it

social commerce

Social Commerce: il marketing si fa Social

Il commercio on line come non mai è legato al mondo dei social. Si parla oggi infatti di social commerce come di un grande fenomeno di shopping legato a social. Sempre più piattaforme di condivisione stanno integrando esperienze di shopping diretto sui social. Vediamo però come sfruttare al meglio il Social Commerce per il tuo business.

Come sfruttare al meglio il social commerce

Ad oggi il settore dello shopping on line, nella nostra nazione, vanta un giro d’affari di circa 27,4 miliardi di euro. Ed è destinato a crescere sempre di più.

Hanno avuto significativo merito in questa crescita gli acquisti da mobile, e dai social network. Che sono diventati fondamentali nello smistamento del traffico della clientela e non solo.

Una volta che l’azienda ha sviluppato il proprio e-commerce arriva il momento di lanciare l’attività. Renderla popolare, e come se non tramite i Social Network? Il Social Commerce è uno dei rami più efficaci del Web Marketing. Quest’attività infatti se curata adeguatamente garantisce i risultati migliori e più immediati.

Ovviamente, richiede una conoscenza della materia mirata a questo scopo. Il ruolo dei Social media è quello di promuovere il coinvolgimento degli utenti, ma questa promozione deve avvenire nel modo corretto e non va assolutamente sottovalutata.social commerce

Meglio rivolgersi a dei professionisti

Se siamo inesperti è bene quindi rivolgersi a professionisti del settore, che si occupino di presentare i prodotti in maniera accattivante, con l’aiuto di fotografie e grafica. Impostare campagne pubblicitarie personalizzate, mirare al giusto target.

Il Social Commerce vede come obiettivo essenziale quello di consentire all’utenza di vedere il prodotto. Cercarne informazioni, leggere feedback, recensioni, opinioni.

Persino acquistarlo senza passare da una finestra all’altra, soprattutto tramite mobile diventa una priorità.

Facebook l’ha capito prima di tutti, portando un pulsante Buy all’interno della sua piattaforma richiedendo solo il costo dell’advertising. Ma nel campo di chi vende tramite immagini gli sono concorrenti Twitter, Instagram ma soprattutto Pinterest che basa su questo la propria strategia comunicativa.

Recentemente i social si sono avvicinati ancora di più al mondo del commercio. Instagram ha da poco rilasciato infatti la sua più recente versione in cui è possibile linkare nelle foto i prodotti direttamente dagli e commerce. È possibile quindi acquistare un prodotto visto in una foto direttamente dalla app social.

È evidente che quindi è basilare cambiare strategia e dedicare una parte del nostro investimento nel Social Commerce, settore che non accenna a fermare la sua scalata.

Questa branca del Web Marketing offre grandi opportunità di crescita per le aziende, anche per le più piccole. È necessario però dedicare del tempo e delle risorse allo studio e alla progettazione della strategia.

Rivolgiti ai professionisti di WD Web Design per una consulenza.